martedì 17 luglio 2012

martedì 14 giugno 2011

martedì 19 aprile 2011

domenica 13 febbraio 2011

venerdì 26 marzo 2010

silenzio

preti che sanno di cadaveri e li nascondono.
papi che sanno di pedofili e li coprono.

quando si dice "in religioso silenzio"...

martedì 23 febbraio 2010

Se sei cattolico non leggere

Tra ritratti di gesù con birra e cicca e orde di fedeli impellicciate che mi intasano l’autobus del mattino e mettono a dura prova la mia (poca) pazienza, mi rifugio nel mio porto sicuro, in colui che come nessun altro riesce a farmi sentire meno sola in questa Italia così medievale.
C’è chi mi dice che il venerdì non dovrei mangiare carne, che forse non credo in dio solo perché ho fatto le elementari dalle suore, che non si può "vivere senza spiritualità".
Non ho l’energia per controbattere, sono fiaccata da questa ostinata, ignorante miopia. Mi sento come uno che ha un lanciafiamme potentissimo in mano ma decide di non usarlo contro una foglia secca; richiudo la bocca senza emettere suono e penso...

"Non avrai altro Dio all'infuori di me,
spesso mi ha fatto pensare:
genti diverse venute dall'est
dicevan che in fondo era uguale.

Credevano a un altro diverso da te
e non mi hanno fatto del male.
Credevano a un altro diverso da te
e non mi hanno fatto del male.

Non nominare il nome di Dio,
non nominarlo invano.
Con un coltello piantato nel fianco
gridai la mia pena e il suo nome:

ma forse era stanco, forse troppo occupato,
e non ascoltò il mio dolore.
Ma forse era stanco, forse troppo lontano,
davvero lo nominai invano.

Onora il padre, onora la madre
e onora anche il loro bastone,
bacia la mano che ruppe il tuo naso
perché le chiedevi un boccone:

quando a mio padre si fermò il cuore
non ho provato dolore.
Quanto a mio padre si fermò il cuore
non ho provato dolore.

Ricorda di santificare le feste.
Facile per noi ladroni
entrare nei templi che rigurgitan salmi
di schiavi e dei loro padroni

senza finire legati agli altari
sgozzati come animali.
Senza finire legati agli altari
sgozzati come animali.

Il quinto dice non devi rubare
e forse io l'ho rispettato
vuotando, in silenzio, le tasche già gonfie
di quelli che avevan rubato:

ma io, senza legge, rubai in nome mio,
quegli altri nel nome di Dio.
Ma io, senza legge, rubai in nome mio,
quegli altri nel nome di Dio.

Non commettere atti che non siano puri
cioè non disperdere il seme.
Feconda una donna ogni volta che l'ami
così sarai uomo di fede:

Poi la voglia svanisce e il figlio rimane
e tanti ne uccide la fame.
Io, forse, ho confuso il piacere e l'amore:
ma non ho creato dolore.

Il settimo dice non ammazzare
se del cielo vuoi essere degno.
Guardatela oggi, questa legge di Dio,
tre volte inchiodata nel legno:

guardate la fine di quel nazzareno
e un ladro non muore di meno.
Guardate la fine di quel nazzareno
e un ladro non muore di meno.

Non dire falsa testimonianza
e aiutali a uccidere un uomo.
Lo sanno a memoria il diritto divino,
e scordano sempre il perdono:

ho spergiurato su Dio e sul mio onore
e no, non ne provo dolore.
Ho spergiurato su Dio e sul mio onore
e no, non ne provo dolore.

Non desiderare la roba degli altri
non desiderarne la sposa.
Ditelo a quelli, chiedetelo ai pochi
che hanno una donna e qualcosa:

nei letti degli altri già caldi d'amore
non ho provato dolore.
L'invidia di ieri non è già finita:
stasera vi invidio la vita.

Ma adesso che viene la sera ed il buio
mi toglie il dolore dagli occhi
e scivola il sole al di là delle dune
a violentare altre notti:

io nel vedere quest'uomo che muore,
madre, io provo dolore.
Nella pietà che non cede al rancore,
madre, ho imparato l'amore".

mercoledì 9 settembre 2009

ora di religione? no grazie



"Ora di religione, il Vaticano preme: abbia lo status di materia scolastica".
Il vaticano preme? A me preme invece ricordare che l'Italia secondo la costituzione è un PAESE A-C-O-N-F-E-S-S-I-O-N-A-L-E, e che sarebbe molto più utile ed educativo abolire finalmente questo retaggio medievale e sostituirlo ad esempio con... vediamo... che ne direste di un'ora di educazione musicale? O di educazione sessuale? Poi nello stato del Vaticano facciano quello che vogliono secondo le loro leggi e convinzioni.

giovedì 27 agosto 2009

giovedì 23 luglio 2009

SILLY PUTTY

Trovo esilarante che si dica che il supposto quarto figlio di MJ gli somiglia molto, visto che somiglia alla versione post-chirurgica del padre. E questo rappresenta una sensazionale dimostrazione scientifica: Darwin aveva torto, Lamarck aveva ragione.

mercoledì 22 luglio 2009

domenica 26 aprile 2009

martedì 3 febbraio 2009

quello che non c'è_afterhours

Ho questa foto di pura gioia

È di un bambino con la sua pistola

Che spara dritto davanti a sé

A quello che non c'è

Ho perso il gusto, non ha sapore

Quest'alito di angelo che mi lecca il cuore

Ma credo di camminare dritto sull'acqua e

Su quello che non c'è

Arriva l'alba o forse no

A volte ciò che sembra alba

Non è

Ma so che so camminare dritto sull'acqua e

Su quello che non c'è

Rivuoi la scelta, rivuoi il controllo

Rivoglio le mie ali nere, il mio mantello

La chiave della felicità è la disobbedienza in sé

A quello che non c'è

Perciò io maledico il modo in cui sono fatto

Il mio modo di morire sano e salvo dove m'attacco

Il mio modo vigliacco di restare sperando che ci sia

Quello che non c'è

Curo le foglie, saranno forti

Se riesco ad ignorare che gli alberi son morti

Ma questo è camminare alto sull'acqua e

Su quello che non c'è

Ed ecco arriva l'alba so che è qui per me

Meraviglioso come a volte ciò che sembra non è

Fottendosi da sé, fottendomi da me

Per quello che non c'è

mercoledì 14 gennaio 2009

giovedì 9 ottobre 2008

MI VENDO

l'infanzia per comprarmi il futuro

sabato 19 luglio 2008

__possiedono ali di gigante che impediscono loro di volare__

giovedì 3 luglio 2008

G.B.

Sembra proprio che io sia super-occupata. 
È una sottile apparenza. 
In realtà mi sei mancata.

domenica 22 giugno 2008

martedì 17 giugno 2008

mercoledì 4 giugno 2008

giovedì 22 maggio 2008

SPECIE PROTETTA




Con l'augurio che prolifichi
e che la sua preziosa specie ottenga il successo evolutivo che merita.

domenica 4 maggio 2008

LA FACOLTÀ DI NON SENTIRE

Abbasso alle svolte guelfe deludenti di chi sentivi con te in comunione di spirito e ora si impacchetta il cervello e ci mette un bel fiocco ché così è più carino.
Abbasso alla ragionevolezza usata come comoda protezione da una verità troppo spigolosa per volerla tenere tra le mani.
Abbasso alla resa per salvare la pelle – splendida – in una lotta che non doveva fare prigionieri.

venerdì 28 marzo 2008

MASTICANDO A DENTI ALTI


Sono un essere fondamentalmente apolitico, negli ultimi tempi come non mai.
Mi sento come qualcuno a cui venga mostrato un piatto con dentro vermi, scorpioni, scarafaggi, amebe, larve.... e a cui venga chiesto: "Cosa preferisci mangiare?"

Ma il digiuno, che sarebbe reazione primaria, non lo voglio contemplare: 
conservo quell'infantile idealistico orgoglio di andare a votare.
Ma votare chi

A quanto pare nel viscido labirinto della politica il mio posto è circa qui:
(e il vostro?)


L'unica cosa chiara è la mia siderale (e cum-siderale) distanza dalla lega, ma per questo non c'era bisogno di nessun grafico. Dovrei votare socialisti? Gli scarafaggi saranno meglio delle cavallette? Non saprei...
Il partito che voterei con appetito sarebbe uno che dica no al potere della chiesa in uno stato aconfessionale, ma che lo dica davvero
E che tuteli la libertà del signolo di compiere le proprie scelte, nei limiti della legge, secondo le proprie convinzioni. 
Un partito che si liberi delle zavorre reazionarie e clericali, e guardi all'Europa come possibilità di crescita. 
Un partito che demolisca i castelli e i palazzi della burocrazia e del nepotismo per lasciare spazio ad una sana meritocrazia. 
Un partito giovane e con gli attributi. 

Lo so... lo so. Non c'è.

martedì 25 marzo 2008

mercoledì 12 marzo 2008

lunedì 3 marzo 2008

DEPRESSIONE CASPICA_cccp

Se l'obbedienza è dignità fortezza

La libertà una forma di disciplina

Assomiglia all'ingenuità la saggezza

Ma non ora non qui no non ora non qui

Ma non ora non qui no non ora non qui


mercoledì 20 febbraio 2008